Asl Napoli 1 fabbisogno di personale del triennio: partono i concorsi

Asl Napoli 1, il commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (in realtà il commissario non c’è più e c’è un piano di fuoriuscita dal Piano di rientro), con il decreto n. 22 del 21 gennaio scorso, ha approvato il Piano triennale del fabbisogno di personale (Ptfp) 2019 – 2021 già approvato con Delibera (n. 401) dello scorso 12 dicembre e in coerenza con le precisazioni di cui alla nota n. 770.836 della Direzione Generale per la tutela della salute e il coordinamento del Sistema sanitario regionale. Dalla tabella che si allega è possibile evincere che il Piano prevede 2.221 assunzioni divise per anno (349 nel 2019, 1.406 nel  2020 e 466 nel  2021) con il dettaglio dei vari ruoli (sanitario, tecnico, professionale, amministrativo). I dati sono da intendersi al netto dei pensionamenti.  La direzione strategica provvederà a chiedere in tempi brevi autorizzazione agli uffici regionali per procedere all’assunzione di tutte le figure professionali dei vari ruoli con riferimento ai collocati in quiescenza nell’anno 2019, che – pertanto – si andranno ad aggiungere ai dati in tabella. Nel ruolo tecnico sono previsti 10 dirigenti nel 2020 e 3 nel 2021 e 434 nell’area del comparto dell’area tecnica. 38 nel 2019, 297 nel 2020 e 99 nel 2021. Nel ruolo professionale il fabbisogno del triennio è di 37 unità, di cui 2 nel 20189, 27 nel 2020 e 8 nel 2021 di cui 32 dirigenti e 5 del comparto suddivisi nelle tre annualità rispettivamente con 2 nel 2019, 23 nel 2020 e 7 nel 2021 e 4 nel 2020 e 1 nel 2021. 

Leggi tutto “Asl Napoli 1 fabbisogno di personale del triennio: partono i concorsi”

Milleproproghe, elenchi speciali fino a giugno

A seguito della richiesta dell’Ordine delle professioni sanitarie e nei termini concordati con il ministero della Salute nel decreto Milleproroghe, all’articolo 5 (proroga dei termini in materia di Salute) è stato previsto il seguente comma 5: (all’articolo 4, comma 4 bis, della legge 26 febbraio del 1999 relativa a disposizioni in materia di professioni sanitarie le parole “entro il 31 dicembre del 2019” sono sostituite con la data del “30 giugno del 2020”. Ossia viene posticipata al 30 giugno prossimo la possibilità di iscrizione all’Ordine, nell’elenco speciale, dei professionisti sanitari afferenti a uno dei 19 profili che abbiano conseguito titoli e diplomi in data anteriore a quella di attuazione dell’articolo 6, comma 3, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502, e successive modificazioni). La legge del 1999 al comma 1 stabiliva infatti che ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione postbase, i diplomi e gli attestati conseguiti in base alla precedente normativa, che abbiano permesso l’iscrizione ai relativi albi professionali o l’attività professionale in regime di lavoro dipendente o autonomo o che siano previsti dalla normativa concorsuale del personale del Servizio sanitario nazionale o degli altri comparti del settore pubblico, sono equipollenti ai diplomi universitari. 

Leggi tutto “Milleproproghe, elenchi speciali fino a giugno”

Sistema Tessera Sanitaria – richiesta credenziali Sistema

Gli utenti dovranno collegarsi al portale www.sistemats.it, dove è attiva la funzione per la richiesta delle credenziali, attraverso il percorso di seguito schematizzato:

  • Home – Operatori – Professionisti sanitari;
  • modalità di accesso;
  • accesso tramite credenziali;
  • richiesta di credenziali;
  • nuova registrazione;
  • spuntare la voce “Iscritti agli albi professionali” e inserire la professione.
Leggi tutto “Sistema Tessera Sanitaria – richiesta credenziali Sistema”

Funzioni delle Commissioni d’Albo

Sono giunte all’Ordine numerose richieste di chiarimento sulle competenze delle Commissioni d’Albo a seguito della lettura di alcuni programmi elettorali dal contenuto fuorviante.

Al fine di chiarire a tutti gli iscritti elettori i compiti e le prerogative delle nascenti Commissioni d’Albo, si richiama la Circolare emessa dalla FEDERAZIONE NAZIONALE n. 93 del 2019 (scaricabile di seguito), con cui si ribadisce l’illegittimità dei propositi elettorali non coerenti rispetto alle prerogative che la LEGGE assegna a tali organismi.

In particolare, si precisa che le Commissioni d’Albo non possono attuare modifiche alle quote associative né stabilire eventuali esenzioni dal pagamento né, in definitiva, sostituirsi al Consiglio Direttivo dell’Ordine nei compiti ad esso riservati.