Asl Napoli 1 fabbisogno di personale del triennio: partono i concorsi

Asl Napoli 1, il commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (in realtà il commissario non c’è più e c’è un piano di fuoriuscita dal Piano di rientro), con il decreto n. 22 del 21 gennaio scorso, ha approvato il Piano triennale del fabbisogno di personale (Ptfp) 2019 – 2021 già approvato con Delibera (n. 401) dello scorso 12 dicembre e in coerenza con le precisazioni di cui alla nota n. 770.836 della Direzione Generale per la tutela della salute e il coordinamento del Sistema sanitario regionale. Dalla tabella che si allega è possibile evincere che il Piano prevede 2.221 assunzioni divise per anno (349 nel 2019, 1.406 nel  2020 e 466 nel  2021) con il dettaglio dei vari ruoli (sanitario, tecnico, professionale, amministrativo). I dati sono da intendersi al netto dei pensionamenti.  La direzione strategica provvederà a chiedere in tempi brevi autorizzazione agli uffici regionali per procedere all’assunzione di tutte le figure professionali dei vari ruoli con riferimento ai collocati in quiescenza nell’anno 2019, che – pertanto – si andranno ad aggiungere ai dati in tabella. Nel ruolo tecnico sono previsti 10 dirigenti nel 2020 e 3 nel 2021 e 434 nell’area del comparto dell’area tecnica. 38 nel 2019, 297 nel 2020 e 99 nel 2021. Nel ruolo professionale il fabbisogno del triennio è di 37 unità, di cui 2 nel 20189, 27 nel 2020 e 8 nel 2021 di cui 32 dirigenti e 5 del comparto suddivisi nelle tre annualità rispettivamente con 2 nel 2019, 23 nel 2020 e 7 nel 2021 e 4 nel 2020 e 1 nel 2021. 

Come Ordine delle professioni sanitarie (così denominato per brevità) ci stiamo battendo affinché nel Piano dei fabbisogno di Asl e ospedali venga tenuto in debito conto la peculiarità del lavoro svolto da ciascuno dei 19 profili rappresentati spesso reclutati con contratti precari ma poi con difficoltà tradotti in posti in pianta organica, violando così da un lato l’idea che a un percorso formativo di laurea debba corrispondere un ruolo e una professione riconosciuta nel Servizio sanitario nazionale e dall’altro mettendo in evidenza la contraddizione che emerge tra reclutamenti a tempo determinato e il mancato riconoscimento di un reale fabbisogno. 

Piano Triennale Fabbisogno Personale 2019-2021
Condividi su: