Disegno di legge bilancio, richiesta emendamenti

Il presidente del nostro Ordine delle professioni sanitarie Franco Ascolese sulla scia di quanto richiesto anche dalla Federazione nazionale degli Ordini chiede che siano approvati emendamenti  in merito alla ingiustificata esclusione della maggior parte delle professioni sanitarie dal riconoscimento e adeguamento economico previsto del Governo per i soli medici e infermieri, malgrado negli anni e nell’ultimo periodo di emergenza pandemica siano state tutte le professioni sanitarie a sostenere e garantire il Servizio sanitario nazionale. Con un netto intervento già pubblicato su questo portale tradottosi in una missiva indirizzata agli organi di governo nazionali e alle commissioni parlamentari preposte.

Leggi tutto “Disegno di legge bilancio, richiesta emendamenti”

Covid in Campania, l’ira di De Luca con il ministro per i Nas: “Io non tarocco i dati”.

Non tanto ieri, quando si sono messe al lavoro le rispettive diplomazie, quanto due giorni fa con i toni al telefono tra il governatore De Luca e il ministro Speranza diventati alti. Da parte del primo, a dir la verità, che non sopporta la spirale comunicativa che si è innescata. Che i dati campani, cioè, siano stati taroccati. Su questo punto, su questo venticello che De Luca considera una calunnia pesante come un macigno, non ci può e non ci vuole passare sopra.

Leggi tutto “Covid in Campania, l’ira di De Luca con il ministro per i Nas: “Io non tarocco i dati”.”

Commissioni d’Albo. Il ministro Speranza ha firmato

In una videoconferenza col Ministero della Salute al quale ha partecipato anche il nostro presidente nazionale Alessandro Beux, è stato comunicato che il 3 giugno il Ministro ha firmato il decreto sulla composizione delle Commissioni di albo nazionali di prossima pubblicazione in Gazzetta ufficiale. 

Servizi antipandemia:  Le opportunità offerte dalla Federazione nazionale

Piani di potenziamento e riorganizzazione della rete assistenziale, prestiti senza interessi a chi è impegnato in prima linea nel lotta al Covid-19, valutazione delle domande, da parte delle Cda, di iscrizione agli elenchi speciali a esaurimento, iscrizione agli elenchi speciali a esaurimento di cui al DM 9 agosto 2019, richiesta proroga dei termini, inviata al Ministro della Salute e alla DGRUPS il 20 maggio: sono questi le principali comunicazioni inviate dalla Federazione nazionale ai presidenti degli ordini e alle Cda dei vari enti. Per info chiamare alla nostra segreteria.

Leggi tutto “Servizi antipandemia:  Le opportunità offerte dalla Federazione nazionale”

Intramoenia ed esclusività anche per infermieri e professioni sanitarie: arriva proposta di legge del PD

Presentata dalla senatrice Paola Boldrini una proposta di legge che estende l’attività libero professionale anche alla nostra categoria prevedendo anche norme sullo sviluppo di carriere e sugli incarichi professionali e gestionali.

Paola Boldrini, capogruppo PD nella Commissione Sanità del Senato della Repubblica, dopo il Movimento 5 stelle ed Italia Viva: salgono a tre i disegni di legge per estendere il diritto alla libera professione intra moenia agli esercenti le professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica, dipendenti del SSN. Questa proposta di legge è, tuttavia, diversa e più ampia delle altre affrontando non solo il diritto alla libera professione ma anche riprendendo e sviluppando il cammino intrapreso dai primi Governi di Centrosinistra che riuscirono a varare le prime leggi, votate all’unanimità, cioè la 42/99 e 251/00 avviando la straordinaria stagione delle riforme per queste professioni. L’obiettivo è ridisegnare l’assetto ordinamentale e giuridico di tali professioni per adattarlo al concetto costituzionalmente garantito del diritto alla Salute. Per tali motivazioni nel ddl si prende atto che la complessità delle competenze, delle funzioni e delle responsabilità di queste professioni, in crescita dinamica ed esponenziale in relazione all’evoluzione scientifica, tecnologica, formativa e ordinamentale del Ssn, necessita di un intervento normativo per garantire a questi professionisti le stesse modalità previste per le professioni sanitarie normate nella dirigenza e cioè il sistema degli incarichi professionali previsto per ogni professionista nonché il diritto ad esercitare l’attività intramoenia, non sussistendo più alcuna motivazione che giustifichi la loro discriminazione. Per questo ddl l’intramoenia non è il «male assoluto» bensì, se ben organizzato e gestito, come in Emilia-Romagna, una risorsa per il sistema, i cittadini e gli operatori.
Inoltre il progetto di legge prevede di rivedere il percorso di formazione, adeguando i contenuti all’evoluzione in corso, in particolare prevedendo indirizzi propriamente professionali specialistici nella laurea magistrale e non solo gestionali e didattici.

Conte e Speranza firmano il nuovo DPCM che dà il via alla riapertura del Paese e alla libertà di spostamento.

Ecco il testo e tutti gli allegati con le indicazioni per commercio, ristorazione, uffici, culti religiosi, lavoro e molto altro ancora.
Lo sblocco della situazione arriva nella notte tra sabato e domenica dopo una tesa call conference con le Regioni. Ma alla fine l’accordo c’è e il Governo vara il nuovo quadro di regole per la Fase 2 con la riapertura di quasi tutte le attività e la libertà di muoversi senza limiti nella propria Regione. Dal 3 giugno liberi di circolare in tutta Italia e all’estero e poi via via apertura anche di cinema, teatri e altre attività per il momento ancora sospese.
Ma il segnale è dato, anche se con rinnovati appelli alla prudenza e alla responsabilità: il lockdown ce lo stiamo lasciando alle spalle.

Screening Covid-19, professioni sanitarie escluse: il Presidente Ascolese scrive alla giunta regionale

Piano regionale per lo screening di sorveglianza Covid 19: nel piano di contrasto all’infezione pandemica, in cui si garantisce il monitoraggio dei cittadini a più alto rischio, e si implementa l’azione di contrasto e contenimento al fine di una ripresa sociale graduale ed in sicurezza, nel documento n. 51 del 20 marzo del 2020 redatto dall’Unità di crisi della Regione Campania, non sono inclusi, nelle categorie da sottoporre allo screening, i liberi professionisti afferenti ai nostri Ordini.

Leggi tutto “Screening Covid-19, professioni sanitarie escluse: il Presidente Ascolese scrive alla giunta regionale”

Conversione in legge del decreto milleproroghe: ecco tutti gli emendamenti

Proroga al 30 giugno 2020 il termine per l’iscrizione all’elenco speciale delle professioni sanitarie istituite dalla legge Lorenzin. Dal nuovo maxi ordine è stato segnalato al Ministero della Salute che la piattaforma informativa per l’iscrizione ai predetti elenchi speciali è stata resa operativa solo a decorrere dallo scorso 1° ottobre, riducendo così la possibilità di iscriversi a soli 3 mesi dalla scadenza inizialmente fissata dalla legge 3/2018. Inoltre, la procedura valutativa viene definita complessa e risulterebbe quindi incompatibile con i soli 3 mesi a disposizione. Da qui la proposta di proroga al prossimo giugno. La proroga è contenuta tra le misure previste dal Patto per la Salute e inserite tra gli emendamenti al decreto Milleproproghe approvati nel corso dei lavori da parte delle Commissioni congiunte Bilancio e Affari Costituzionali della Camera ( I e V Commissione, che ieri hanno approvato il decreto). Si tratta della conversione in legge del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, recante disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica.

Leggi tutto “Conversione in legge del decreto milleproroghe: ecco tutti gli emendamenti”