Primo Piano reclutamenti: Esposto e diffida

Bando protezione civile per il Reclutamento di personale sanitario nelle attività contact tracing (Tecnici della prevenzione dell’Ambiente e dei Luoghi di lavoro e Assistente sanitario).

Sono ben 48.736 le candidature pervenute attraverso il sito del Dipartimento della protezione civile al bando per l’individuazione di 1500 unità tra personale medico e sanitario (medici, infermieri,  assistenti sanitari, tecnici della prevenzione, studenti universitari in discipline infermieristiche e sanitarie) di 500 addetti all’attività amministrativa (giovani diplomati) da impiegare, su base territoriale, per rafforzare l’attività di ricerca e gestione dei contatti dei casi positivi (contact tracing).

Leggi tutto “Primo Piano reclutamenti: Esposto e diffida”

Attività radiodiagnostiche complementari in odontoiatria

In una nota inviata dalla nostra Federazione nazionale all’Andi (Associazione nazionale dentisti italiani) in riferimento all’articolo pubblicato sul sito Internet dell’associazione riguardante “le nuove disposizioni attuative della Direttiva Europea 2013/59 Euratom”. Viene rimarcato l’improprio accostamento tra alcune metodiche radiologiche (in special modo la Cone Beam Computed Tomography) e le attività radiodiagnostiche complementari. “Anche ai sensi del decreto legislativo di prossima pubblicazione – viene ricordato – le attività radiodiagnostiche complementari risultano essere: “attività di ausilio diretto al medico specialista o all’odontoiatra per lo svolgimento di specifici interventi di carattere strumentale propri della disciplina, purché contestuali, integrate e indilazionabili, rispetto all’espletamento della procedura specialistica”1.

Leggi tutto “Attività radiodiagnostiche complementari in odontoiatria”

Decreto Rilancio: In Gazzetta il provvedimento Premi in busta paga per tutti gli operatori sanitari 

Medici e infermieri, bonus pandemia al polo: serpeggia il malumore tra camici bianchi, medici, infermieri, tecnici e operatori Oss e di altre categorie impegnati in prima linea durante i lunghi mesi del lock down. All’apertura delle attività economiche, alla ripresa di quelle sociali, mentre le rianimazioni si svuotano e le corsie dei Covid center tornano deserte, nessuno di questi ”angeli” ha visto un euro dei mille e più promessi come premio per il duro lavoro prestato. La prima norma ad aver previsto tali premialità in busta paga è stato, il 17 marzo scorso, il decreto legge n. 18. Il bandolo della matassa è all’articolo 1 dove è previsto, per il 2020, un incremento delle risorse per la remunerazione del lavoro straordinario a favore del personale dipendente direttamente impiegato nelle attività di contrasto all’emergenza Covid”. I fondi sono quelli contrattuali per le condizioni di lavoro della dirigenza medica e sanitaria e del comparto sanità incrementati in totale di 250 milioni al lordo degli oneri fiscali (23 milioni in Campania). I criteri di ripartizione tra dirigenza e comparto di tali incrementi erano però demandati alle singole Regioni secondo quanto previsto dal sistema di relazioni sindacali.

Leggi tutto “Decreto Rilancio: In Gazzetta il provvedimento Premi in busta paga per tutti gli operatori sanitari “

Elenchi speciali: ancora un mese per le iscrizioni Beux scrive al ministero 

Con una nota indirizzata al Direttore generale delle professioni sanitarie e risorse umane del Ssn Rossana Ugenti il nostro presidente della federazione Nazionale degli Ordini Alessandro Beux ha ricordato che le domande di iscrizione agli elenchi speciali a esaurimento di cui all’art. 1 del DM 9 agosto 2019 debbano essere valutate dalle Commissioni di albo, perché relative a elenchi speciali a esaurimento con una professione sanitaria di riferimento prevedendo dei valutatori per i soli MFT (art. 5, comma 4), perché questi, a differenza dei soggetti interessati dall’art. 1 dello stesso decreto, non avevano e non avrebbero avuto la Commissione di albo della professione sanitaria di riferimento a cui far svolgere la medesima funzione di cui al punto 1. “Tutto ciò premesso – scrive Beux – non si comprenderebbe perché, avendole a disposizione all’interno dell’Ente, i Consigli direttivi non dovrebbero avvalersi delle Commissioni di albo anche per la valutazione delle domande di iscrizione agli elenchi speciali a esaurimento.

Leggi tutto “Elenchi speciali: ancora un mese per le iscrizioni Beux scrive al ministero “

Servizi antipandemia:  Le opportunità offerte dalla Federazione nazionale

Piani di potenziamento e riorganizzazione della rete assistenziale, prestiti senza interessi a chi è impegnato in prima linea nel lotta al Covid-19, valutazione delle domande, da parte delle Cda, di iscrizione agli elenchi speciali a esaurimento, iscrizione agli elenchi speciali a esaurimento di cui al DM 9 agosto 2019, richiesta proroga dei termini, inviata al Ministro della Salute e alla DGRUPS il 20 maggio: sono questi le principali comunicazioni inviate dalla Federazione nazionale ai presidenti degli ordini e alle Cda dei vari enti. Per info chiamare alla nostra segreteria.

Leggi tutto “Servizi antipandemia:  Le opportunità offerte dalla Federazione nazionale”

Campania: varata l’Ordinanza della Regione Campania che disciplina le riaperture previste dalla giornata di lunedì 18 maggio.

L’ordinanza prevede:
– Per le attività commerciali, riaprono i “servizi alla persona” (parrucchieri, barbieri, centri estetici..), le attività commerciali al dettaglio, i bar (con servizio al banco, non ancora ai tavolini). La ristorazione ripartirà dal 21 maggio prossimo.
– Riaprono musei, biblioteche, luoghi cultura.
– Per gli esercizi commerciali si autorizza e si raccomanda l’apertura dalle 7 alle 23, senza obbligo di chiusura domenicale.
– Per quanto riguarda le attività sportive è consentito il tennis e tutte le attività sportive con distanziamento di almeno due metri; anche circoli e associazioni sportive.
– Restano chiuse piscine e palestre fino al 25 maggio.
– Nell’ordinanza sono illustrate le linee guida da seguire.
– Si conferma l’obbligo della mascherina all’aperto.